{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Blog

Quarto anno di superiori all'estero: l'esperienza di Davide

 

Davide Berardi ha 20 anni e attualmente studia sartoria al Newham College di Londra. Il suo quarto  anno di superiori l'ha trascorso all’estero, nel suo caso in Texas, tra San Antonio e Dallas, ci ha raccontato la sua esperienza:

 1. Com’è stata la tua esperienza in famiglia?
Trascorrere 9 mesi negli USA, precisamente in Texas, è stata un’esperienza che mi ha cambiato, un vero punto di svolta per la mia crescita personale. Non sono riuscito ad accedere a una borsa di studio, i miei genitori hanno dovuto fare dei sacrifici per permettermi di fare questa esperienza (grazie mamma e papà!). La mia situazione lì è stata molto travagliata, ho cambiato diverse famiglie e diverse scuole. Potevo rivolgermi a dei tutor che hanno organizzato gli spostamenti e cercato nuove famiglie dove farmi alloggiare. In generale mi sono trovato bene, all’inizio è stato difficile ambientarsi in un luogo culturalmente e con uno stile di vita diverso da quello da cui provenivo ma con il tempo non ho potuto far altro che adattarmi.

2. È stato difficile, rientrato in Italia, riportarti al passo con il programma di studio per affrontare la quinta?
Rientrato in Italia non è stato difficile recuperare il programma perso, la difficoltà è stata più riambientarsi in una scuola che probabilmente non faceva per me. Ho deciso quindi di cambiare istituto e se all’inizio avevo delle incertezze riguardo questa scelta ora sono felicissimo di averla intrapresa, mi rendo conto che nella vita l’importante è stare bene. Tornando allo studio, se la scuola ti supporta non ci sono grandi difficoltà al rientro. Bisogna imporsi un obiettivo personale a medio-lungo termine e impegnarsi per raggiungerlo, in fondo è il modo migliore per superare ogni ostacolo.

3. Nella scuola che frequentavi in Texas seguivi le stesse materie che studiavi in Italia?
In America tutti gli studenti hanno un certo numero di materie obbligatorie da frequentare, il corso a cui vengono assegnati è deciso sulla base del livello personale di studio, delle valutazioni ottenute nella tale materia e delle capacità di apprendimento. Oltre a queste, esistono tantissimi altri corsi ascelta che coprono tutti quelli che possono essere gli interessi personali degli studenti. Più la scuola è grande più la scelta dei corsi è ampia. Questa organizzazione della scuola incita studenti con interessi e età diverse a cooperare per la realizzazione di un progetto comune. Chi riesce a fare questo ottiene valutazioni più alte quindi più possibilità di entrare nell’università o college scelto. Mi ha colpito il fatto che ogni materia fosse messa sullo stesso piano delle altre, non ce n’erano di secondarie o ‘più facili’. Durante il mio soggiorno all’estero ho cercato di frequentare gli insegnamenti che più si avvicinavano a quelli che studiavo in Italia. Ho conosciuto un nuovo sistema di apprendimento e avuto modo di imparare nuove cose riguardanti sia le materie già affrontate sia altre che non avevo studiato prima.

4. Consiglieresti questa esperienza a un/a ragazzo/a che vorrebbe intraprenderla?
Assolutamente sì. Quest’esperienza mi ha dato una grande scossa, restare a casa nella ‘comfort zone’ non mi avrebbe permesso di fare tanta chiarezza sui miei obiettivi. Oltre ad avere spazio e tempo per riflettere ho avuto modo di conoscere tante cose nuove che hanno ispirato i miei progetti per il futuro. Mi sono trovato in alcune difficoltà, come quella di dover cambiare famiglia ospitante, ma superandole ho tratto degli insegnamenti e sono maturato.

5. Qual è il tuo motto?
Ne ho diversi: I care (Don Lorenzo Milani)
Chi vuol vivere e star bene prenda la vita come viene.
Quello che non ti uccide, ti fortifica.
It’s gonna be alright, it’s gonna be fine! (studentessa inglese in crisi d’ansia)


A cura di Rosamaria Provenzale

GET IN TOUCH

CONTATTI

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
045 597108

DOVE SIAMO

Via Zeviani 8
37131 Verona

ORARI

Lun - Ven 9 - 14

RICEVI IL MAGAZINE

Privacy e Termini di Utilizzo