Blog

CENTRO DON CALABRIA: SOSTEGNO E INCLUSIONE PER TUTTE LE ABILITÀ

 

Il direttore Federico Patuzzo e il responsabile dell’area formativa Mario Corso parlano dei servizi attivati dal Centro polifunzionale. Focus sui temi inclusione, servizio civile, formazione.

Miglioramento, inclusione, valorizzazione. L’attività del Centro Polifunzionale Don Calabria scorre su questa triade di obiettivi avvinti tra loro e sempre rivolti a un riferimento prezioso: la persona, con tutte le sue qualità da scoprire e allo stesso tempo da sostenere, al di là delle fragilità.

Leggi tutto

Garanzia Giovani Veneto: 70% con contratto di lavoro stabile

Le difficoltà determinate dal periodo Covid-19, il tasso di occupazione, la tipologia di assunzione. Il report di agosto 2020 ci offre un quadro sfaccettato della situazione a livello regionale.

Garanzia Giovani Veneto prosegue con il suo obiettivo nonostante le difficoltà determinate dal periodo Coronavirus. Ad agosto 2020 è stato pubblicato il report n.44 sul portale di Veneto Lavoro. Il resoconto riguarda i risultati emersi nel corso della scorsa primavera e cogliamo l’occasione per confrontarci con questa interessante analisi. Partiamo dalla considerazione che l’emergenza Covid-19 e le limitazioni determinate dal periodo di contenimento hanno impattato sulle adesioni. Al 30 giugno 2020 scopriamo infatti che queste hanno raggiunto complessivamente quota 157.189, di cui circa 2.750 presentate tra aprile e giugno, periodo di lockdown. Le adesioni più ridotte si registrano nel mese di aprile - poco più di 500 - per poi risalire gradualmente fino alle 1.300 di giugno. Una quota comunque inferiore rispetto alla media del periodo.

Leggi tutto

Verona FabLab: creatività per tutti!

Laboratori, progetti formativi, alternanza scuola-lavoro: l’impresa sociale del territorio veneto guarda al futuro con entusiasmo e tante idee. Incontriamo la presidente Giorgia Bissoli che racconta: “Portiamo la tecnologia in ogni ambito per produrre miglioramento”.

Innovazione, futuro, comunità. Questo il tris di ingredienti e anche visioni, nel senso più ampio del termine, che caratterizza la carta d’identità e azione di Verona FabLab (www.veronafablab.it).

Per chi non lo sapesse i fab lab - dall’inglese fabrication laboratory - sono realtà che si occupano di fabbricazione digitale con diverse e articolate applicazioni.

Oggi impresa sociale, Verona FabLab nasce a maggio 2014 come associazione per poi svilupparsi in vero e proprio progetto lavorativo, come ci conferma la presidente Giorgia Bissoli che gestisce la parte di formazione e laboratori oltre ai percorsi di alternanza scuola-lavoro.

All’inizio l’attività di FabLab Verona era indentificata con qualcosa di esclusivamente artigianale - racconta - Facendoci poi conoscere sul territorio c’è stata un’apertura che ha creato la nascita di numerose collaborazioni di cui siamo molto soddisfatti. Il nostro obiettivo è quello di portare la tecnologia in ogni ambito per produrre miglioramento”.

La squadra di FabLab è formata da tre persone assunte e vari collaboratori liberi professionisti, con una media d’età sui trent’anni. Fondamentale resta l’apporto di tutti i volontari e volontarie, circa una quarantina. “Vogliamo mantenere la squadra di volontari creando un’associazione di promozione sociale in sinergia con l’impresa” spiega Giorgia Bissoli.

La realtà veronese è trasversalmente impegnata su diversi fronti: dai progetti di orto smart, dove la tecnologia consente una coltivazione più efficiente, alla realizzazione di laboratori e corsi rivolti a fasce di tutte le età che includono i più piccoli, gli adolescenti, ma anche le persone di età avanzata grazie al progetto chiamato “Nonni digitali”. Queste rientrano nell’iniziativa FabVan, un laboratorio sperimentale mobile sostenuto grazie al contributo della Fondazione Cariverona.

Verona FabLab: ponte tra aziende e scuole

Per Verona FabLab un ruolo protagonista lo svolgono le scuole con cui si è costruita una forte sinergia. Un esempio è dato dal progetto AlternaLab - riguardante l’alternanza scuola-lavoro - che ha coinvolto 170 tra studenti e studentesse del territorio veronese provenienti da scuole differenti. “La metodologia che utilizziamo noi è quella di fare le cose e sperimentare perché è solo facendo che si apprendono nuove competenze” spiega Giorgia Bissoli.

Sfatiamo anche il luogo comune che vede impegnati nei fab lab soltanto studenti di scuole ad indirizzo tecnico: “Esattamente: abbiamo infatti avuto moti studenti provenienti dai licei, dove c’è necessità di fare esperienza sul campo, dagli istituti tecnici e anche da quelli professionali. In quest’ultimo caso c’è stato un progetto molto interessante che ha visto l’unione della parte di sartoria ai nostri macchinari coinvolgendo circa 40 studentesse. Abbiamo insegnato loro ad usare cad e laser. Hanno anche testato delle texture sugli abiti e creato degli oggetti con il feltro pre-laserati e poi cuciti a mano”.

Importante il ruolo di collegamento tra mondo aziendale e scolastico: “Abbiamo fatto da tramite tra le aziende, che spesso non hanno le risorse per seguire i ragazzi, e gli studenti che necessitano di fare esperienza sul campo - racconta la presidente di Verona FabLab - I ragazzi hanno seguito una parte di formazione che ha preceduto la realizzazione del progetto da parte loro sperimentando il lavoro sul campo”.

Riguardo ai luoghi comuni sui fab lab Giorgia Bissoli chiarisce: “Si pensa magari che nei fab lab si facciano solo cose molto difficili da poter applicare. Da un lato ce ne sono ma non va dimenticata tutta la parte di creatività che dovrebbe essere coltivata da chiunque e che noi vorremmo portare alle persone sempre con un fine di miglioramento”.

Gli spazi dei fab lab al tempo del Coronavirus

Un ruolo centrale per i fab lab lo ricoprono senza dubbio i luoghi dov’è possibile mettere in pratica competenze e passioni, sperimentare e confrontarsi con gli altri direttamente sul campo. La parte partica è infatti il cuore pulsante dei laboratori di artigianato digitale e Verona FabLab ha ben due sedi in cui dare vita a tutto questo. Una si trova in periferia, a Grezzana, in viale del Lavoro n.2, dove ci sono il Makers Space, dotato di taglio laser, stampante 3D, fresa CNC e altri attrezzi necessari, e la sala conferenze dedicata a corsi ed eventi.

L’altra sede si trova a Verona città nello spazio di coworking 311 che Verona FabLab condivide con Ximula e la sua stanza di realtà virtuale.

Uno dei principali elementi di prevenzione in questa fase Coronavirus è proprio il distanziamento fisico. Chiediamo quindi alla nostra intervistata come Verona FabLab sia riuscito a conciliare questo aspetto con l’anima di uno spazio di coworking “Anche noi abbiamo avuto difficoltà - ammette con un sorriso - Una parte di formazione l’abbiamo infatti messa online. La parte invece di condivisione con il gruppo e pratica in officina è difficilmente sostituibile se non impossibile proprio perché vive di presenza diretta. Ovviamente gli spazi di coworking adesso seguono tutte le regole di prevenzione”.

Progetti in direzione futuro

Guardando al futuro prossimo scopriamo infine i progetti che bollono in pentola per il team di Verona FabLab. Uno di questi è FabSchool ed è definito un progetto di sistema in 5 province: Verona, Vicenza, Mantova, Belluno, Ancona. Fondazione Edulife è l’ente capofila del progetto realizzato grazie al contributo di fondazione Cariverona. “Cariverona intende attivare diversi spazi di sperimentazione tecnologica nei quali poter accedere liberamente alle tecnologie con l'obiettivo di “prototipare” un sistema di formazione innovativo e replicabile” spiega Giorgia Bissoli. E aggiunge: “FabSchool è un “lavoratorio”, un ponte tra scuola e lavoro e un luogo in cui i giovani diventano protagonisti del loro futuro.  Nello specifico sul territorio di Verona ne verranno attivati due”.  

                                                                                                                                                                                                            Sara Bellingeri

Coldiretti Veneto: le fattorie didattiche pronte ad accogliere migliaia di studenti

Oltre 300 realtà agricole ospiteranno alunni e alunne per seguire lezioni su diversi temi. “Spazi aperti e rispetto delle misure di precauzione per difendersi dal Covid- 19”  evidenzia Chiara Bortolas, presidente regionale di Donne Impresa.

 Gli spazi non solo come luogo di attività ma anche di accoglienza, sinergia e sicurezza. Questi gli ingredienti che mette in campo Coldiretti Veneto a favore delle migliaia di studenti e studentesse che stanno riprendendo il loro percorso scolastico in presenza e in un periodo sicuramente complesso a livello organizzativo. Un’apertura che porta a nuove opportunità logistiche e alla sperimentazione in contesti differenti e stimolanti sia per bambini che per ragazzi.

Leggi tutto

Verona Rosa Digitale: rete virtuosa all’insegna della sinergia

Scopriamo la community che dà vita a progetti che coinvolgono le donne e le loro idee. “Partiamo dai bisogni per creare opportunità insieme” racconta la fondatrice Daniela Ballarini.


Attenzione, intuizione e passione per tutto ciò che si nutre di confronto. Sono questi gli ingredienti attraverso cui nasce e si sviluppa la community tutta al femminile Verona Rosa Digitale. Il progetto, scaturito dal gruppo Le Donne di Verona Rete al Femminile, fiorisce all’insegna della sinergia coltivata online e offline oltre che della valorizzazione del territorio. Protagoniste sono e restano le donne con le loro idee e aspirazioni. La rete è infatti aperta sia alle donne che hanno raggiunto i traguardi lavorativi desiderati sia a quelle che li stanno perseguendo e a tutte coloro che amano far succedere le cose cambiando strada, creandone una nuova, facendo rete in maniera autentica.

Leggi tutto

Salone della CSR e innovazione sociale: al via l’ottava edizione

Appuntamento il 29 e 30 settembre con l’evento interamente in streaming. 80 eventi all’insegna del confronto sulla sostenibilità.


Torna l’appuntamento con il Salone della CSR (Responsabilità Sociale d’Impresa) e dell’innovazione sociale (www.csreinnovazionesociale.it) che quest’anno, per la prima volta, sarà interamente online a causa del Coronavirus. Giunto all’ottava edizione, il grande evento si terrà il 29 e 30 settembre. Al centro il tema della sostenibilità declinata in diverse sfaccettature. Previsti oltre 300 tra relatori e relatrici, 80 eventi e migliaia di persone collegate in streaming la cui diretta si terrà dalla sede dell’università Bocconi. Non mancherà il confronto su contenuti attuali, non da ultimi i cambiamenti del mercato in un periodo di nuove definizioni. E come sempre si parlerà di responsabilità sociale d’impresa, ossia la capacità di coniugare il profitto con l’attenzione all’ambiente e al sociale, a maggior ragione oggi.

Leggi tutto

La scelta del corso di laurea tra incertezza e convinzioni: i prerequisiti di una scelta sostenibile

L'esame di maturità è ormai terminato e 500 mila studenti hanno affrontato questo importante appuntamento anche se in modo un po' diverso rispetto a quanto avrebbero mai immaginato.

Lo scopo di questa breve riflessione è quello di portare la vostra attenzione al "poi", al post-diploma e in particolare alla scelta dell'Università e la domanda che molti studenti, da qualche tempo, si stanno ponendo dunque è: che cosa farò dopo?
Probabilmente alcuni di voi hanno già elaborato un'ipotesi di scelta o comunque hanno qualche idea ma si sa che tanti sono ancora incerti, hanno dubbi, sono indecisi: vi voglio rassicurare, non siete soli, anzi siete in buona compagnia.
Bene, potreste dire," mal comune mezzo gaudio”, però alla fine devo scegliere:

- Com'è possibile superare questo stato di confusione e individuare una scelta che convinca?

- Che cosa devo prendere in considerazione per fare in modo che la mia scelta sia una scelta efficace?

Leggi tutto

ITS Academy Turismo Veneto: al lavoro tra alta formazione e ricostruzione

La sfida di uno dei settori più colpiti dalla crisi Covid-19. Ne parliamo con la direttrice della Fondazione regionale distintasi per il rapido inserimento occupazionale dei corsisti e per le proposte formative calibrate sulle esigenze delle aziende. 

Determinazione e competenza per affrontare le sfide più complesse, rimettendosi in gioco con passione. Il turismo è, senza ombra di dubbio, uno tra i settori più colpiti dall’attuale emergenza sanitaria ma non mancano esempi virtuosi da parte di chi si impegna, ogni giorno, per ricostruire un ambito fondamentale per le persone e l’economia. Uno di questi esempi è rappresentato da ITS Academy Turismo Veneto (www.itsturismo.it).
Nata nel 2011, la Fondazione ITS Turismo del Veneto concretizza percorsi di formazione mirata a preparare figure altamente specializzate e che trovino rapido accesso al mondo del lavoro. Didattica esperienziale e confronto continuo con le aziende sono gli ingredienti di successo della realtà risultata prima in Italia, per l’ambito turismo, secondo la classifica stilata dall’Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa del Ministero della Pubblica Istruzione. Tra le motivazioni l’alta qualità dei corsi e il rapido inserimento nel mondo del lavoro dei corsisti.

Leggi tutto

Coldiretti Veneto: lavoro, inclusione e didattica a partire dalla terra

Intervista con la responsabile della comunicazione Sandra Chiarato che fa il punto su occupazione, iniziative di sostegno alle persone in difficoltà, giovani imprenditori agricoli e cred estivi in oltre 331 fattorie didattiche.

La terra come fonte di vita, cibo, lavoro e opportunità, anche nelle fasi più complesse. Parliamo del prezioso e fondamentale settore dell’agricoltura che da sempre occupa un ruolo centrale sui fronti menzionati, oltre che una base imprescindibile in generale.
Nel periodo segnato dall’emergenza sanitaria il settore agricolo si è distinto per tanti aspetti propositivi. Ci siamo così confrontati con Sandra Chiarato, responsabile comunicazione di Coldiretti Veneto, nonché celebre madrina del gettonatissimo “chilometro zero”, per trattare alcuni temi fondamentali a livello lavorativo e non solo.

Leggi tutto

GET IN TOUCH

CONTATTI

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
045 597108
Cod.Destinatario Fatt.Elettr.: W7YVJK9

DOVE SIAMO

Via Zeviani 8
37131 Verona

ORARI

Lun - Ven 9 - 14

NEWSLETTER